Brescia e le sue Valli tra mobilità dolce e diritto di respirare

IT.A.CÀ è tornato a Brescia dopo un anno di pausa forzata dalla pandemia per ricominciare a lavorare e progettare nuovamente insieme. La tappa Brescia e le sue Valli è frutto della collaborazione di numerose realtà di Brescia e provincia ed ha il patrocinio del Comune di Brescia e di Provincia di Brescia Eventi.

Per la terza edizione abbiamo scelto come cuore e punto di partenza degli eventi AmbienteParco. La scelta è stata molto naturale, sia perché AmbienteParco, insieme a Mistral Soc Cooperativa, ha organizzato il Festival, sia perché un meraviglioso parco scientifico nel cuore della città non poteva meglio rappresentare il Diritto di Respirare, tema di quest’anno.

Abbiamo aperto la nostra terza edizione con un convegno dal titolo “Brescia sostenibile per i viaggiatori curiosi” durante il quale sono emerse buone pratiche, progetti, riflessioni e spunti costruttivi per un turismo a Brescia e provincia sempre più responsabile, sostenibile ed inclusivo. Numerose le relatrici ed i relatori che sono intervenuti al convegno:

  • Laura Castelletti, Vicesindaco del Comune di Brescia 
  • Nicoletta Bontempi, Presidente Fondazione Provincia di Brescia Eventi 
  • Amaranta Zizioli, Coordinatrice tappa Brescia e le sue Valli 
  • Fabrizio Gatti, AmbienteParco 
  • Luigi Bandera, Presidente Mistral Soc Cooperativa 
  • Manuel Gabriele, Direttore Visit Brescia 
  • Maurizio Davolio, Presidente A.I.T.R e membro del comitato scientifico di IT.A.CÀ Festival  
  • Andrea Tomasoni, CEO Remoove srl, partner ufficiale del Festival IT.A.CÀ 2021
  • Antonella Montini, Assessore al Turismo Comunità Montana di Valle Trompia
  • Paolo Romagnosi, Consigliere del Consorzio Solco Brescia 
  • Francesca Ravera, Laureanda presso Università degli Studi di Brescia
  • Giuseppe Ge, Console Touring Club per Brescia
  • Federico Massimo Ceschin, Presidente Simtur 
  • Flavio Bonardi, Presidente Colli dei Longobardi, strada dei vini e dei sapori 
  • Giorgio Salvetti Sodano di Radio Bruno ha egregiamente presentato il convegno e Alessandra Angelini ha seguito la diretta. 

Per promuovere la mobilità dolce nella nostra città abbiamo organizzato due itinerari in bicicletta.

Nella giornata di sabato si è svolta una biciclettata inclusiva con partenza da AmbienteParco ed arrivo al Parco delle Cave, in collaborazione con Amici della Bici, LIPU e REMOOVE.

Tappa itaca brescia e le sue valli con Remoove

Itinerario in bicicletta a cura di Amici della Bici, LIPU e con la Special Bike di Remoove srl.

Abbiamo esplorato insieme il parco in bicicletta e i volontari della LIPU ci hanno guidati alla scoperta degli abitanti del parco. La partecipazione è stata molto numerosa e, grazie a Remoove – partner ufficiale del Festival – ed ai loro mezzi speciali, la biciclettata è stata accessibile a tutti. Anche l’Assessore all’Ambiente Miriam Cominelli e Nunzio Pisano del settore sostenibilità del Comune di Brescia hanno pedalato insieme a noi.

L’altra biciclettata si è svolta la domenica mattina. Abbiamo scelto come punto di partenza una fermata della metropolitana, per consentire ai partecipanti di recarsi in loco con i mezzi pubblici ed evitare la macchina. 

Abbiamo pedalato lungo la pista ciclabile che costeggia il fiume Mella insieme ad un gruppo di studenti spagnoli, a Brescia per il progetto Erasmus.

Lungo il percorso abbiamo avuto l’opportunità di osservare della vegetazione fluviale e delle rocce sedimentarie della Val Trompia accompagnati da Paolo Vitale – insegnante di scienze naturali. Durante le due giornate il parco ha ospitato numerosi stand: le nostre valli hanno presentato le peculiarità culturali, naturalistiche ed eno-gastronomiche dei loro territori ed è stato possibile acquistare prodotti dei produttori locali.

Nella giornata di sabato abbiamo ospitato i partner del Circuito delle Valli Accoglienti e Solidali per Valle Trompia e Valle Sabbia, mentre nella giornata di domenica il Biodistretto ValleCamonica ed i produttori biologici Valcamonicabio con Comazera e Shanty Maè.

Antonio Votino e Andrea Grava hanno presentato i cammini della Via Valeriana ed il Cammino di Carlo Magno. Ci hanno fatto conoscere la varietà di un territorio con le sue innumerevoli caratteristiche, diversità naturali e paesaggistiche, l’arte, la storia e le tradizioni, cercando di far comprendere l’importanza di valorizzare realtà poco conosciute e luoghi lontani dai soliti circuiti turistici. 

I Carabinieri Forestali del Bosco Fontana con grande passione ci hanno mostrato l’importanza della presenza del legno morto per la biodiversità forestale e la presenza di insetti ad esso associati.  L’osservazione al microscopio degli insetti del bosco ha riscosso molto interesse tra grandi e piccini. 

Il Dr SÖnke Hardersen, ecologo presso il Centro Nazionale per lo Studio e la Conservazione della Biodiversità Forestale, ha approfondito il tema in un seminario evidenziando il contributo che i singoli cittadini possono dare nel segnalare la presenza di specie di rilevo comunitario grazie ad una App di Citizen Science.

Nella giornata di sabato abbiamo avuto il grande piacere di ospitare al parco anche gli amici di AITR, Associazione Italiana Turismo Responsabile, che da sempre partecipa e collabora alla realizzazione del Festival nazionale.

Anche Remoove era presente con i propri mezzi che sono rimasti in esposizione durante la giornata per chiunque fosse interessato o semplicemente curioso di scoprirne le potenzialità.

Durante la due giorni è stato possibile visitare anche due mostre. Una per conoscere e scoprire il territorio dei Colli dei Longobardi, della strada del vino e dei sapori che parte dalla Città di Brescia, con la presenza sulle pendici del Colle Cidneo del vigneto urbano produttivo più esteso dell’Europa, e comprende i comuni di  Botticino, Rezzato, Flero, Montirone, Montichiari. Castenedolo, Capriano del Colle, Poncarale. Una seconda mostra è stata proposta dagli agricoltori della rete “Coltivare Paesaggi Resilienti”, con le splendide immagini di Leo Milani, fotografo camuno, dedicate alla rinascita della coltivazione dei cereali in Valle e 4 cortometraggi realizzati sempre nell’ambito del progetto “Coltivare Paesaggi Resilienti” che ha valso al Biodistretto di ValleCamonica l’assegnazione della bandiera verde di Legambiente.

Per i bambini e le bambine abbiamo organizzato 3 diversi laboratori: Natur.acqua, un laboratorio con approccio sostenibile al tema dell’acqua e Precious plastic, sul riciclo della plastica, sono stati organizzati da AmbienteParco, mentre il Sistema Museale ed Ecomuseo della Comunità Montana di Valle Trompia ha proposto Esperienza d’acqua: divertenti esperimenti sulle proprietà dell’acqua e la creazione di carte marmorizzate con l’ausilio dei colori ad olio. 

La Premiazione della seconda edizione del concorso “Scrivere i Ricordi” è stata molto sentita e partecipata.  Il concorso, organizzato da Ambiente Parco per il Punto Comunità Brescia Antica e a cura del professor Beppe Pasini dell’Università degli Studi di Brescia, ha premiato 4 dei tanti racconti di scritture autobiografiche a tema viaggio che sono pervenute nei mesi precedenti.

L’evento è stato reso magico grazie alla violinista Irene Volpi e all’attrice Lucia Guarino che ha interpretato gli scritti vincitori. 

Molto interessante la chiacchierata con Daniela Faiferri, Presidente dell’Associazione Donne per le Donne, che ci ha portati lontano raccontandoci importanti esperienze di turismo responsabile nell’area dell’Altopiano Centrale in Burkina Faso, un approccio sostenibile per conoscere e valorizzare le comunità locali, ma anche occasione di crescita personale.

Il Touring Club ci ha regalato una meravigliosa esperienza con il concerto del QuartettoInviaggio, una famiglia di musicisti e di viaggiatori: quattro strumenti a corde e la passione per le sonorità di ogni continente ci hanno fatto respirare arie lontane e richiamare luoghi e continenti diversi spaziando da lente melodie irlandesi a ritmiche danze spagnole, dalle sonorità mediorientali a vivaci tarantelle italiane fino ai tanghi sudamericani.

Premiazione della seconda edizione del concorso “Scrivere i Ricordi”

Premiazione della seconda edizione del concorso “Scrivere i Ricordi”

Il Festival si è chiuso con “Filari di parole e rogge di sapori”: una presentazione del progetto dedicato alla figura di Agostino Gallo da realizzare all’interno delle cantine dei Colli dei Longobardi con l’intento di creare un coinvolgimento del pubblico tramite attività alternative e sperimentali a cura di Pietro Arrigoni che ci ha affascinati e travolti con le sue parole.

Ringraziamo tutta la rete che ha reso possibile questa edizione e ci rivediamo nel 2022 per una nuova programmazione: intanto buon viaggio 🙂

Blog IT.A.CÀ
Amaranta Zizioli 
Coordinamento tappa Brescia e le sue Valli

Itaca | CIBIBICI: un nuovo modello di cittadinanza attiva a Brescia | finale firma

Amaranza Zizioli

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


YODA APS
Via della Salita 31, 40138 – Bologna (BO)
info@gruppoyoda.orgwww.gruppoyoda.org
C.F. 91161380372 – P. IVA 03267091209

Privacy Policy

Prodotto originale frutto delle menti felici e creative di Happy Minds Agency