La prima edizione della tappa Acerra – Campania Felix si racconta!

Grazie ad una rete di Associazioni, medi e piccoli imprenditori locali, professionisti dell’ambiente e con il patrocinio del Real Sito di Carditello, per la prima volta IT.A.CÀ è arrivata in Campania Felix. Il 14 e 15 novembre con due soli eventi, che hanno saputo però concentrare la voglia, la passione e l’impegno per il turismo responsabile e l’urgenza di parlare di biodiversità in questa parte d’Italia.

Il ricco programma di passeggiate, letture, visite guidate, degustazioni e incontri dibattito è stato più volte rimodulato per andare incontro alle esigenze sempre più stringenti che dettava l’emergenza Covid, per concentrarsi su due eventi “spalla a spalla” secondo la migliore tradizione dell’associazione Napoli inVita.

Il primo di questi, “L’ascesa e l’escursione alla scoperta delle sculture in pietra lavica del creator vesevo e del cratere d’a muntagna”, ha potuto svolgersi in presenza, con nostra immensa gioia. Portare avanti ad ogni costo la tappa ha avuto per noi il senso di mostrarci ancora vivi e reattivi, per non sottostare alla logica dell’emergenza, che prova a risolvere tutto in maniera sommaria, senza fantasia, con poca capacità reale di trovare soluzioni. A questo contrapponiamo una visione che vede il turismo responsabile come una delle risposte possibili ai problemi che affliggono la nostra società e che il Covid ha portato a galla in maniera tanto brutale.

Ringraziamo quindi tutti coloro che ci hanno accompagnato in questo percorso, che hanno risposto all’emergenza con presenza di spirito e la voglia di restare vivi, di restare umani.

Primo tra tutti Antonello Pisanti, presidente dell’ Associazione Miradois Onlus, per essere stato una fondamentale sponda all’organizzazione del Festival; Roberto Formato, Direttore della “Fondazione Real Sito di Carditello”, per aver patrocinato l’iniziativa e caldamente abbracciato le sue finalità, la dottoressa Alessia Paribello, della Segreteria Organizzativa della “Fondazione Real Sito di Carditello”, per averci personalmente accompagnati in visita al Sito; Francesco Di Santo e l’“Azienda agricola Di Santo”, per aver sostenuto la tappa nelle parole, nei fatti e nella sostanza, offrendo ai partecipanti le sue meravigliose mozzarelle e la sua “figliata” ad impatto zero; Mirella e Cesario, dell’ “Azienda Agricola Marrandino – Novantanovesima Grotta”, che non vedono l’ora di farci camminare tra le loro viti maritate e farci assaggiare i loro vini; Antonella Terracciano e l’Associazione Legambiente Terra Nostra Acerra, per il lavoro svolto in rete e per il grande e appassionato impegno per il territorio; gli amici Vittorio Nicoletti Altimari e Silvia Romano dell’Associazione “Rete co’mar”, gli amici Paolo De Martino, Claudia Portadibasso e Aurora De Angelis dell’ Associazione “Inclusione Alternativa”, sui quali sappiamo di poter sempre contare; l’amica Eleonora Venturelli (titolare dell“Azienda Agricola La Sessanella”), l’ingegnere ambientale Guido Caridei, il medico veterinario Daniele Di Napoli, il dottore in scienze forestali e ambientali Mirko Petitto, per essere intervenuti nei “Dialoghi” ed averli resi interessanti e ricchi di spunti di riflessione; l’Associazione “P.A.R.I.” (Parità. Antiviolenza. Rete. Integrazione); l’Associazione Culturale “Youth”; I giovani imprenditori locali delle Aziende: “De Falco’s company” di Veronica De Falco, “Antica Passione Agricoltura Locale”, “Azienda Agricola Caplavilla – Pomodorino del Piennolo del Vesuvio D.o.p.” per l’amore dimostrato per le proprie radici; il dott. Angelo Bucci, dell’Associazione Micologica Campana.

UN GRAZIE SPECIALE AGLI UNDICI PARTECIPANTI ALLA SCALATA DEL VESUVIO DI SABATO 14 NOVEMBRE, PER AVER RESO POSSIBILE IL TURISMO RESPONSABILE ANCHE AI TEMPI DEL COVID19

Grazie a tutti coloro che sono intervenuti, che ci hanno sostenuti anche da lontano, che hanno creduto e credono nel nostro progetto, con la speranza di poter raccogliere presto l’invito di Antonello Pisanti ad incontrarci di persona presso lo splendido Giardino di Miradois.

La tappa Acerra Campania Felix è stata sostenuta con i fondi 8×1000 della Chiesa Valdese, nell’ambito del progetto Laboratorio di Artigianato Creatività e Tradizioni – Act lab.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

YODA APS
Via della Salita 31, 40138 – Bologna (BO)
info@gruppoyoda.orgwww.gruppoyoda.org
C.F. 91161380372 – P. IVA 03267091209

Privacy Policy

Prodotto originale frutto delle menti felici e creative di Happy Minds Agency