Una gita responsabile e accessibile: laboratorio e concorso per studenti

Sostenibilità e accessibilità, una rivoluzione culturale che parte dai più giovaniUna gita responsabile e accessibile” è stata l’iniziativa ma anche la sfida che Cospe Onlus ha rivolto agli studenti degli istituti superiori di Padova e a cui hanno aderito alcune classi dell’indirizzo turistico ITSCT Einaudi – Gramsci e IIS Leonardo da Vinci nell’ambito del progetto PADOVA per TUTTI.

Un laboratorio e un concorso per insegnare ai più giovani che progettare e realizzare proposte turistiche eco-sostenibili e accessibili è possibile oltre che doveroso.

La proposta ha coinvolto gli operatori turistici di domani, ovvero i giovani che stanno studiando per diventarlo, allo scopo di promuovere in loro lo sviluppo di competenze in materia di eco – sostenibilità e accessibilità che siano loro utili quando si immetteranno nel mercato del lavoro. 

La scuola, seconda agenzia educativa dopo la famiglia, ha la responsabilità di educare le nuove generazioni al rispetto di tali valori ed è per questo che abbiamo deciso di coinvolgerla direttamente in questo scambio di buone prassi.

Gli studenti degli istituti turistici sono coloro che, con le loro future scelte professionali, imprimeranno la direzione in cui si orienterà il settore turistico nei prossimi anni. E’ quindi particolarmente importante che partecipino attivamente nel processo di costruzione e condivisione di buone pratiche da adottare per rendere le nostre città sempre più rispettose dell’ambiente e accessibili a chiunque, siano turisti o autoctoni.

Costruire un mondo eco-sostenibile e accessibile si può solo generando una responsabilità condivisa da parte di tutti nell’adozione di prassi e stili di vita a partire dalla nostra quotidianità. E’ un impegno sociale e politico che parte dalla difesa dell’interesse comune, obiettivo che può essere raggiunto solo con l’impegno e la partecipazione dell’intera collettività – istituzioni, terzo settore, cittadinanza.

Il settore turistico è uno degli ambiti in cui si riscontra maggiormente l’esigenza di un cambiamento a livello di buone pratiche, che tenga conto delle esigenze di tutti e della salvaguardia dell’ecosistema.

IL LABORATORIO

Il laboratorio è stato condotto da operatori esperti di turismo responsabile e accessibile di Planet Viaggi Responsabili e ha coinvolto quattro classi di due istituti superiori a indirizzo turistico di Padova, ITSCT Einaudi – Gramsci e ISS Leonardo Da Vinci.

I ragazzi hanno iniziato a “sporcarsi le mani” approcciandosi ai principi del turismo sostenibile, responsabile e accessibile e cercato di tradurli in pratica. Per facilitare l’acquisizione e l’uso delle nuove competenze sono stati utilizzati strumenti di didattica interattiva. Hanno potuto calarsi nei panni di un operatore turistico grazie ad attività di brainstorming, scambio di esperienze, giochi interattivi e lavori cooperativi in gruppo anche tramite l’ausilio di supporti multimediali. Hanno lavorato insieme sul significato di “esigenze speciali” e cercato di individuare quali sono gli elementi che caratterizzano un viaggio accessibile.

La seconda parte del laboratorio è stata dedicata alla progettazione della gita scolastica  responsabile e accessibile. Cosa significa accompagnare una persona con disabilità durante un’escursione turistica? Quali sono le principali barriere architettoniche da abbattere e in che modo si possono progettare itinerari accessibili? Ciò che costituisce una barriera per una persona con disabilità motoria può facilitare una persona con disabilità sensoriale e viceversa. Come orientarsi?

La riflessione su queste e altre domande, condivisa con i formatori, li ha aiutati a progettare la proposta di gita responsabile e accessibile (di classe) con cui hanno partecipato al concorso.   

IL CONCORSO

Il laboratorio è stato propedeutico alla partecipazione al concorso a premi “Una gita scolastica responsabile e accessibile” che intende raccogliere, valorizzare e premiare le proposte di viaggi di istruzione e/o attività didattiche già realizzati (o da realizzare) e attuati secondo i principi del turismo responsabile e accessibile come descritto nella “Carta Etica del Turismo Scolastico”.

GIURIA

I progetti sono stati  valutati da una giuria di tre esperti, rappresentativa del mondo del turismo, dell’accessibilità e dell’inclusione:
Paolo Sacerdoti (Consigliere del Comune di Padova con delega all’Accessibilità e Vita indipendente)
Simona Zedda (referente turismo responsabile IT.A.CÀ)
Anna Corradini (esperta di turismo responsabile e accessibile del Tour Operator Planet Viaggi Responsabili).  

PREMI

Tutte le classi partecipanti riceveranno il “kit del viaggiatore sostenibile”.
• Il
primo classificato riceverà in premio un’escursione di mezza giornata nel territorio
• Il
secondo classificato un ingresso o visita guidata ad un museo
• L’
evento finale di premiazione, in considerazione delle disposizioni in materia di emergenza sanitaria, sarà organizzato in modalità online entro la fine dell’anno scolastico in corso. 

–––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––

Il progetto PADOVA per TUTTI è promosso da: Associazione Vite in Viaggio e COSPE onlus, in collaborazione con Cooperativa Sociale Polis Nova, IT.A.CÀ Migranti e Viaggiatori Festival del turismo responsabile, Festival della lentezza, Libreria Pangea, CSV Padova.

Con il patrocinato dal Comune di Padova e sostenuto dalla Fondazione Cassa di Risparmio Padova e Rovigo nell’ambito del Bando Culturalmente 2017.

Media partner: ANordEstDiChe, Il Mattino di Padova, Unimondo, disabili.com

Scarica > cs gita responsabile e accessibile

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


YODA APS
Via della Salita 31, 40138 – Bologna (BO)
info@gruppoyoda.orgwww.gruppoyoda.org
C.F. 91161380372 – P. IVA 03267091209

Privacy Policy

Cookie Policy

Prodotto originale frutto delle menti felici e creative di Happy Minds Agency