Ethicjobs – la start up che vuole cambiare il mondo del lavoro

La nostra Annalisa Spalazzi per il nostro Blog ha intervistato il team del progetto start up Ethicjobs.

“Ho incontrato questi ragazzi qualche anno fa, quando insieme rincorrevamo sogni. Sono passati alcuni anni, siamo diventati grandi, ma ancora quei sogni li inseguono ed oggi vi racconto il loro progetto per cambiare il mondo, per ricordare quanto sia importante l’etica nel lavoro.”

Il progetto si chiama Ethicjobs e nasce per premiare ed elevare la qualità del lavoro dipendente in Italia e, allo stesso tempo, per aumentare la consapevolezza e la responsabilità del mercato italiano.

Il Team di Ethicjobs ha deciso di creare una piattaforma di eccellenza (non di denuncia) che darà visibilità e certificherà le aziende che offriranno i migliori standard di qualità lavorativa. Il tutto con un processo bottom-up, nel quale saranno gli stessi dipendenti in forza all’azienda a certificare le proprie condizioni lavorative. Qui sta la novità. Sarà attraverso le votazioni anonime e controllate dei dipendenti stessi che si andrà a delineare un quadro delle migliori imprese italiane.

dreamstime_9633056

Ethicjobs vuole informare l’utente finale sul prodotto/servizio che sta acquistando riducendo così l’asimmetria informativa tra le parti in causa e facendo trasparire la filiera lavorativa del prodotto/servizio in questione.

Duplice traguardo che si pone la start up, infatti, sarà quello di sensibilizzare ed indirizzare l’utente finale verso un circuito di acquisti più etici e consapevoli, aumentando di conseguenza il flusso di prenotazioni e ricavi per le strutture che riusciranno a dimostrare i maggiori standard di qualità del lavoro dipendente. Ethicjobs aiuterà i cosumatori ad essere più consapevoli e, oltre a questo, darà loro la responsabilità di scegliere.

Consapevolezza e responsabilità saranno la sua arma buona.

Altro obiettivo del team, è quello di sensibilizzare anche gli imprenditori alla componente etica, dimostrando loro che un business etico non solo è possibile, ma può essere anche profittevole sia nel breve che nel lungo periodo. Abbiamo incontrato Luca Carrai e Gloria Perosin ideatori di questo progetto e gli abbiamo fatto alcune domande…

Ma perché questa idea, cosa vi ha spinto a buttarvi su questa strada?

Perchè un terzo della vita di un essere umano sarà trascorso lavorando e, per diversi motivi, non tutti lo passeranno facendo il lavoro dei proprio sogni. Quello che vogliamo è dunque creare degli ambienti lavorativi sereni, in modo tale che tutti possano vivere una vita qualitativamente migliore.

hands-joined

Rendere tutti i dipendenti più felici vorrà dire avere una popolazione che vive la propria vita più felice. Questo è l’obiettivo ultimo di Ethicjobs.

…ma chi sono questi ragazzi, pieni di sogni ma con un obiettivo preciso per il futuro?

Dietro l’idea di Ethicjobs c’è Luca Carrai, Castiglione della Pescaia (GR), 26 anni. E’ un aspirante imprenditore seriale. Ambizioso, positivo e sognatore, si pone degli obiettivi e lavora sodo per raggiungerli.

Sostenitrice e partner del progetto è Gloria Perosin, Venezia, 25 anni. È una lettrice accanita, un’aspirante libraia, scrittrice, editrice e vorrebbe arrivare a fare delle sue passioni il suo lavoro. Sta partecipando alla creazione di una rivista culturale riminese e aiuta una piccola casa editrice romana.

Terzo componente del team è Antonio Sapone, Nicotera (VV), 23 anni. Antonio sostituisce al percorso universitario quello lavorativo. Grazie alle sue competenze e contatti è la parte più concreta del team. Appassionato di web e social media marketing, si impegna ogni giorno per farsi strada in questo settore.

Caratteristiche del team sono la voglia di cambiare qualcosa a livello sociale, di riportare l’attenzione sulla persona, sul benessere ed innalzare gli standard di qualità sia della vita che dei rapporti. Cercano una crescita non solo umana e personale ma anche collettiva e professionale. Sono convinti che cambiare il mondo sia possibile, e con passione, amore, impegno e dedizione si stanno prendendo questa responsabilità.
2011-04-02_Signing_a_guest_book

Come possiamo aiutare questi sognatori a portare avanti il loro ambizioso progetto?

La start up che stiamo mettendo su per rendere le persone più felici, che offra a tutti una prospettiva di un futuro migliore è sicuramente un progetto utopico. Noi vi chiediamo la cosa più preziosa che potreste darci: un po’ del vostro tempo!  4 minuti, per l’esattezza, per compilare un breve questionario e farlo girare tra i vostri contatti e aiutarci a migliorare il progetto:

http://goo.gl/forms/Y8fivrCH7rzl3eYm2l 

Noi abbiamo un sogno, aiutaci a realizzarlo e rendere il mondo un po’ migliore! Grazie a voi e a chiunque vorrà contribuire a questa fase e ovviamente, per chi volesse sapere qualcosa in più su di noi e sul progetto, questi sono i nostri contatti: luca@ethicjobs.com & gloria@ethicjobs.com

Auguriamo un buon lavoro a questa coppia di giovani sognatori 😉

Blog IT.A.CÀ
Annalisa Spalazzi 
Coordinatrice IT.A.CÀ Rimini

68472_1659531011043_7816653_n

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *