Contest “Adotta un Turista” e “ViaggiaScattaVinci”: premiati i vincitori!

Durante la giornata di inaugurazione di IT.A.CÀ in Trentino, Ecobnb e IT.A.CÀ hanno premiato le tre vincitrici del contest “Adotta un Turista”, e il vincitore del contest #ViaggiaScattaVinci.

L’appuntamento fissato per lunedì 24 settembre a Trento, presso Bookique, un caffè letterario che ha aperto nel 2011 a pochi passi dall’antico Castello del Buonconsiglio, è stata l’occasione perfetta per la premiazione dei contest “Adotta un Turista” e #ViaggiaScattaVinci. I due premi incentrati sul tema della condivisione e della sostenibilità in viaggio, sono stati organizzati da IT.A.CÀ insieme a Ecobnb, la community del turismo sostenibile.

Nel contesto dell’aperitivo di apertura del Festival del Turismo Sostenibile, ha preso la parola inizialmente Lucia Ferrai che ha presentato i risultati del suo progetto “Qual è la tua Itaca?”.

L’appassionante racconto del suo viaggio nelle terre greche e delle persone che qui ha incontrato e che hanno fatto della filosofia green la loro vita è stato accompagnato da canzoni popolari greche suonate dal vivo. Dopo l’ultima canzone, ha preso la parola Simone Riccardi di Ecobnb, per le premiazioni dei due contest. 

La sesta edizione di “Adotta un Turista”, il contest per condividere luoghi ed esperienze uniche, ha visto un podio tutto al femminile. 

Talia d’Ambrosio, terza classificata con “Alla ricerca del sempre mai” ha vinto una notte per due persone con colazione bio e a km zero soggiornando in b&b eco-friendly o agriturismi biologici della rete Ecobnb. La proposta di Talia è nata dall’amore per la sua terra, l’Abruzzo, e il desiderio di condividere con altri viaggiatori le meraviglie che può offrire: natura meravigliosa e prodotti genuini, si sa, sono gli ingredienti ideali per vivere un’esperienza indimenticabile. Come meta della sua gita da ospite adottiva, Talia ha pensato ai “Calanchi”, un luogo dove afferma “si possa perdere la cognizione del tempo ammirando paesaggi naturali incantevoli”.

Talia d’Ambrosio

Maddalena Parolin, seconda con “Una cena bio-km0-solidale di condivisione di buone pratiche ambientali”, avrà la possibilità di scoprire Napoli e la Costiera Sorrentina soggiornando nei B&B della rete B&B Like your Home. Maddalena propone un’idea nata da un’esperienza di condivisione che lei e gli altri membri del Gruppo di Acquisto Solidale dell’Ortazzo hanno vissuto veramente: contatti da una famiglia vicentina che voleva sperimentare una vacanza sostenibile nella zona della Valsugana (Trentino), si sono incontrati attorno a una tavola imbandita per scambiarsi “esperienze e buone pratiche in campo ambientale”. Maddalena ha adottato dei turisti d’eccezione, Silvia e Simone di Ecobnb e ha offerto loro una gustosa e ricca cena a km 0.

Premiazione Maddalena Parolin

Sul gradino più alto del podio, Simona Frisoni con “Vacanza con Piadina” ha vinto un soggiorno green per due persone in una delle strutture ricettive eco-friendly di Ecobnb sparse per tutta la penisola, valido per una notte e una colazione a base di prodotti bio per due persone. La vincitrice del contest e la sua idea nascono dal cuore della Romagna e dalle sue tradizioni. Simona ha un credo culinario che le ha tramandato direttamente sua nonna: “La piada non si compra, ma si fa in casa”. Ha ben pensato perciò che il modo perfetto per dei turisti di vivere a 360° la loro esperienza in questa meravigliosa Regione, sia mettere letteralmente le mani in pasta: infatti, i turisti adottivi avranno la possibilità durante il loro soggiorno di imparare a fare (e gustare) per conto proprio e con ingredienti 100% genuini la Piadina romagnola secondo l’esclusiva ricetta della famiglia di Simona.

La serata di inaugurazione del Festival in Trentino è stata anche un’occasione unica per conoscere e premiare Luca Barone, vincitore del contest fotografico “Viaggia, scatta e vinci”.

Premiazione Luca Barone

Luca racconta attraverso la sua foto scattata presso i Forti Ottocenteschi, quota 1900m a Limone Piemonte, sotto un cielo estivo stellato, la sua idea di viaggio sostenibile. Secondo lui significa innanzitutto avere rispetto per ciò che ci circonda, e scoprire la natura a piccoli passi.

Valori che hanno caratterizzato la sua avventura green partita sotto quel cielo stellato di Limone Piemonte insieme ad altri amici per proseguire lungo 100 km di sentieri fino al mare di Ventimiglia, e valori che trasmette quotidianamente ai suoi tre figli.

Foto di Luca Barone

Al termine della serata, lo staff di Bookique ha offerto ai partecipanti un delizioso rinfresco, l’occasione perfetta per riflettere insieme sulle stimolanti storie che i protagonisti di questa serata ci hanno raccontato e condividere le nostre avventure con gli altri eco-viaggiatori.

Blog IT.A.CÀ
Eleonora Frasson

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ASSOCIAZIONE YODA
Via Pietralata 73, 40122 – Bologna (BO)
info@gruppoyoda.orgwww.gruppoyoda.org
C.F. 91161380372 – P. IVA 03267091209

Privacy Policy

Prodotto originale frutto delle menti felici e creative di Happy Minds Agency