In viaggio con Triddle

Come vi abbiamo annunciato qualche settimana fa, il percorso intrapreso quest’anno da Tagbolab, il Laboratorio di Marketing Territoriale nel web 2.0 del Corso di Laurea Magistrale in Scienze della Comunicazione Pubblica e Sociale , incrocia IT.A.CA’, il Festival Bolognese dedicato al turismo responsabile e sostenibile.

La prima tappa ci porta questa settimana a conoscere meglio uno dei partecipanti del Festival: stiamo parlando di Triddles.

Triddles - extraordinary travel experiences

Cos’è Triddles? L’abbiamo chiesto ad Antonio Sica, uno dei fondatori del progetto.

Triddles, neologismo nato dalla parola trip (viaggio) e da riddles (indovinelli) è un social game on the road, una caccia al tesoro itinerante che permette ai partecipanti del gioco di scoprire attivamente e  in maniera “alternativa” le ricchezze culturali della propria realtà locale, oltre ad essere un’occasione per conoscere e socializzare con altre persone. Un punto d’incontro tra turismo indipendente, eco-sostenibile e divertente.

L’interessante unione tra viaggio e gioco è uno stimolo all’apertura verso la possibilità di vivere esperienze divertenti. Il gioco, infatti, induce i partecipanti a mettercela tutta, a stringere un legame tra loro e a coinvolgere ignari passanti allo scopo di superare le varie prove. Un’esperienza avventurosa e tutt’altro che statica.

Elemento caratterizzante dei vari giochi è il tema della sostenibilità ambientale. Nel corso delle varie prove, infatti, il giocatore è spronato ad utilizzare mezzi pubblici, e in particolare il treno, per i suoi spostamenti. Inoltre vengono incentivati comportamenti eco-sostenibili come è accaduto in una delle prove del primo evento, il CurioCity Triddle, organizzato qualche settimana fa a Bologna, in cui i partecipanti hanno recuperato materiali riciclati e con essi hanno realizzato il logo Triddles.

Tale gioco, allora, continua Antonio Sica «invita a vivere a contatto con la natura, all’aria aperta e a interagire con le popolazioni locali, apprendendone e valorizzandone cultura e tradizioni».

Ed è proprio nel desiderio di valorizzare il territorio bolognese, e più in generale quello dell’Emilia Romagna, da cui nasce il progetto, che Triddles incontra ITACA.

La direzione, dunque, è la stessa e il contributo al festival è un occasione per promuovere una Bologna sempre più sostenibile. Incentivare l’uso dei mezzi pubblici e delle biciclette è solo il primo di una serie di azioni che possono contribuire al raggiungimento dell’obiettivo. Azioni che dovrebbero mirare a sensibilizzare sempre più i cittadini. Un modo per farlo è organizzare attività di varia natura che possano valorizzare le aree verdi della città e che permettano di acquisire quella consapevolezza necessaria ad adottare comportamenti resoonsabili, partendo proprio da attività che coinvolgano i più piccoli che rappresentano il futuro della nostra società.

E quale modo migliore per riuscirci se non attraverso un gioco?

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ASSOCIAZIONE YODA
Via Pietralata 73, 40122 – Bologna (BO)
info@gruppoyoda.orgwww.gruppoyoda.org
C.F. 91161380372 – P. IVA 03267091209

Privacy Policy

Prodotto originale frutto delle menti felici e creative di Happy Minds Agency