PROGRAMMA IT.A.CÀ Salento 2022

16 – 18 settembre 2022

Stiamo lavorando per voi.
Il programma dettagliato verrà pubblicato un mese prima dall’inizio degli eventi, seguiteci! 

“La nostra vita non ci appartiene. Da grembo a tomba siamo legati ad altri. Passati e presenti. E da ogni crimine, da ogni gentilezza, generiamo il nostro futuro”; è una frase del romanzo distopico di David Mitchell dal titolo Cloud Atlas. 

Come possiamo “abitare” un tempo che deve ancora esistere se non immaginandolo attraverso una memoria del futuro (Jedlowski P.), attraverso cioè una proiezione di ciò che vorremmo fosse quel tempo per noi, e non solo per noi.

Cosa abbiamo ricevuto dal passato? E cosa stiamo lasciando in eredità alle generazioni future? Possiamo continuare ad abitare il futuro compiendo crimini indicibili oppure possiamo imparare ad abitare la vita con atti rivoluzionari di gentilezza.

Il nostro territorio è attraversato da un complesso patrimonio di crimini ma anche di gentilezze.

La nostra conoscenza è su base cartesiana si fonda cioè sulla differenza tra cose e persone ma esistono, altre concezioni della natura non eurocentriche che non considerano la terra, gli alberi, le montagne come oggetti ma come esseri viventi, e pertanto non possono essere separati dall’uomo poiché fanno parte di un unico HABITAT.

A partire da cosmovisioni differenti rispetto al monologo finora proposto dai modelli occidentali di sviluppo è possibile immaginare di abitare spazi e tempo futuri nel rispetto dell’uomo (che ci abita solo di passaggio) e della natura. Ripercorrere alcune tracce del passato dei nostri territori e provare ad abitarlo per poi proiettare futuri sostenibili cogliendo elementi di ancestralità ed elementi di novità è un esercizio che IT.A.CÀ con le sue singole realtà può offrire in questa edizione del festival.

“La nostra vita non ci appartiene. Da grembo a tomba siamo legati ad altri. Passati e presenti. E da ogni crimine, da ogni gentilezza, generiamo il nostro futuro”; è una frase del romanzo distopico di David Mitchell dal titolo Cloud Atlas. 

Come possiamo “abitare” un tempo che deve ancora esistere se non immaginandolo attraverso una memoria del futuro (Jedlowski P.), attraverso cioè una proiezione di ciò che vorremmo fosse quel tempo per noi, e non solo per noi.

Cosa abbiamo ricevuto dal passato? E cosa stiamo lasciando in eredità alle generazioni future? Possiamo continuare ad abitare il futuro compiendo crimini indicibili oppure possiamo imparare ad abitare la vita con atti rivoluzionari di gentilezza.

scarica-programma-icon

SCARICA IL PROGRAMMA

MALTEMPO
Dove non espressamente indicato, in caso di maltempo alcuni eventi potrebbero subire variazioni a discrezione degli organizzatori. Segui gli aggiornamenti del programma online.

ACCESSIBILITÀ
Dove non espressamente specificato si invita a contattare preventivamente l’organizzatore dell’attività per individuare assieme l’accessibilità all’evento in base alle proprie esigenze. Eventuali indicazioni integrative saranno disponibili nel programma online.

ORGANIZZAZIONE EVENTI RESPONSABILI 
Abbiamo come rete nazionale redatto un vademecum responsabile per organizzare gli eventi. Piccoli gesti responsabili per grandi passi sul benessere e rispetto del nostro ambiente e nei confronti del nostro stile di vita > Consulta le linee guida.

PRENOTA RESPONSABILE
Gli eventi gratuiti hanno un valore, non prenotare se non sei sicuro di partecipare o avvisaci se cambi idea, così la visita avrà un valore per un’altra persona.

NORME DI SICUREZZA ANTI-COVID19
Durante gli eventi valgono le norme nazionali e regionali.

YODA APS
Via della Salita 31, 40138 – Bologna (BO)
info@gruppoyoda.orgwww.gruppoyoda.org
C.F. 91161380372 – P. IVA 03267091209

Privacy Policy

Cookie Policy

Prodotto originale frutto delle menti felici e creative di Happy Minds Agency