Caricamento Eventi

« Tutti gli eventi

  • Questo evento è passato.

Handyamo, si parte! Turismo accessibile in velostazione #1 > Sabato 27 maggio

27 Maggio 2017 alle 13:00 -> 28 Maggio 2017 alle 01:00

11.00 – 17.00
SENSIBILIA: mostra accessibile di arte visiva, sonora e tattile

Nei rifugi anti-aereo compresi nella struttura  della Velostazione prende vita la mostra di Stefano Ughi, artista e musicista, e Felice Tagliaferri, fondatore della scuola di arti plastiche la Chiesa dell’Arte, famoso al mondo per il suo talento e per la sua missione sociale di arte senza barriere.

Entrambi condividono l’impegno nell’arte come processo produttivo e percettivo condiviso e accessibile a tutti, tramite sensi alternativi alla vista: il tatto e il suono. L’esposizione di opere scultoree e sonore sarà guidata attraverso l’approccio tattile e uditivo, consentendo a tutti di fare esperienza delle opere in mostra.

A cura di Stefano Ughi e Felice Tagliaferri

–––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––

11.00
Presentazione Sport per Tutti: itinerari accessibili in Emilia- Romagna

La Fondazione Silvia Rinaldi presenta a IT.A.CÀ il nuovo incredibile progetto per l’accessibilità turistica regionale: 45 itinerari ciclabili adatti alla pratica sportiva da parte di persone con disabilità nell’intero territorio regionale della Regione Emilia Romagna. I percorsi in aree ad elevata naturalità, prevalentemente nel territorio collinare – montano delle province di Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna, Ravenna, Forlì-Cesena, Rimini e nelle aree fluviali della provincia di Ferrara. Gli itinerari ciclabili progettati sono fruibili da:

– ciclisti non vedenti a bordo di tandem;
– persone con disabilità motorie a bordo di biciclette adattate o speciali carrozzine

I protagonisti del progetto incontrano la comunità di operatori del turismo bolognese per portare i propri criteri e strumenti sui percorsi urbani locali, andando a incrementare l’offerta anche nell’ambito della città di Bologna. Grazie al sostegno della rete IT.A.CÀ saranno infatti resi accessibili tutti i tour offerti dalla Velostazione e presentati durante questo incontro

A cura di Fondazione Silvia Rinaldi

––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––

12.00 
TREKKING SU RUOTE > Esperienze di Paratrekking

É possibile fare del trekking anche con una sedia a rotelle?
Con questa domanda Cervelli in Azione srl assieme allaConsulta Escursionismo Bologna e al CAI Bologna presenteranno le prime due esperienze di Paratrekking effettuate seguendo due specifiche ciclopedonali limitrofi alla città di Bologna per arrivare a discutere e parlare di un progetto più ampio, che prevede la creazione di percorsi di Trekking di elevata naturalità, percorribili anche per chi viaggia su quattro ruote.

Utopia o possibilità? Con l’aiuto di tecnici esperti l’idea è di rimodulare le barriere architettoniche naturali e offrire una ricca proposta di itinerari e passeggiate in città e sui colli periurbani con l’accesso alla aree verdi che, a oggi, risultano impraticabili.  

A cura di Cervelli in Azione srl, Consulta Escursionismo Bologna, CAI Bologna

–––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––

15.00
Presentazione del servizio di mobilità accessibile:
HANDYAMO
, con test ride gratuito dei mezzi dedicati a tutti i tipi di disabilità.

In occasione del Festival verrà lanciato il servizio “Handyamo”, che sarà offerto stabilmente alla Velostazione di Bologna con il sostegno di Ottobock, azienda sanitaria produttrice di ausili elettrici per la mobilità di personale diversamente abili. Gli ausili saranno messi a disposizione a noleggio a integrazione del tradizionale servizio di noleggio biciclette per permettere di aprire – in ottica inclusiva – a tutti la possibilità di visitare Bologna da un altro punto di vista.

Il progetto nasce con l’intento di promozione del tema della mobilità delle persone con disabilità e il superamento delle barriere istituzionali e architettoniche che spesso ne vincolano ulteriormente la possibilità. Il progetto rappresenta inoltre la base per un’offerta turistica accessibile fornendo, oltre a tour organizzati e accessibili, dei comodi e piacevoli mezzi di spostamento, attento all’ambiente e per la mobilità alternativa anche nella zona pedonale.

I mezzi verranno presentati dall’associazione La Skarrozzata, messi a disposizione per un test e fatti conoscere alla vasta comunità delle persone diversamente abili grazie al lavoro di rete di AIAS che da cinquant’anni segue le famiglie per assicurare una vita serena e dignitosa ai ragazzi e alle ragazze portatori di disabilità.

Grazie alla collaborazione dei soggetti che hanno dato vita al servizio “Handyamo”, la Velostazione diventa il primo punto di accoglienza turistica accessibile e inclusivo della città.

A cura di , La Skarrozzata, Ottobock e Aias

––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––

17.00
IL PICCOLO PRINCIPE

Il corso di espressione corporea diretto darà vita ad uno spettacolo tratto da Il piccolo principe di Antoine de Saint-Exupéry. Ad IT.A.CÀ l’anteprima dello spettacolo che andrà in scena in versione completa l’8 giugno alla sala Centofori in via Gorky 16 a Bologna.

A cura di Gruppo danza AIAS – Compagnia Kairosdanza

–––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––

18.30 e 21.30
L’AMORE CIECO 

Liberamente ispirato a Il dono oscuro nel mondo di chi non vede di John M. Hull

“L’incisività delle affermazioni di John Hull, la bellezza del suo linguaggio e la profondità delle riflessioni fanno di questo libro un’opera di poesia e, insieme, di filosofia. Se Wittgenstein fosse diventato cieco, avrebbe potuto scrivere un libro non diverso da questo, per sondare la profondità di una sempre mutevole fenomenologia della percezione” [Oliver Sacks]

L’amore cieco continua ad essere un omaggio allo scrittore John M. Hull e un’occasione per proseguire nel viaggio alla ricerca di una forma teatrale capace di misurarsi con alcune delle domande e degli “schizzi di paesaggio” generati dall’opera di Hull. Lo spettacolo itinerante avvicina le azioni teatrali e le indaga attraverso una lente multisensoriale, dalla quale riguardare la sostanza dell’amore. 

Le parole che ha scelto Hull per raccontare il viaggio nella cecità, verso l’occhio interno, verso una mutazione dei rapporti tra lo spazio e il proprio corpo e i propri affetti, sono al centro dell’interesse del lavoro che Gruppo Elettrogeno porta in scena per l’Error Day a cura di Clelia Sedda. Hull osserva gli eventi di questa nuova esistenza con grande lucidità, ironia, senza vergogna e, dopo essere precipitato nel buio, riesce a trasformare il dolore di una perdita in un caleidoscopio dei sensi e dell’amore rivelatore.

Ma se l’amore è cieco, i vedenti stanno a guardare?
“…Diventerò anch’io uno spazio vuoto sulle pareti della mia galleria di ritratti?
…Fino a che punto la perdita dell’immagine del volto è connessa alla perdita dell’immagine del proprio io?” 

l’Amore è cieco è un album di schizzi a più voci, a più strati, a più corpi che a tratti coincide con la narrazione di Hull e a tratti ricompone una scrittura che aderisce ai vissuti degli attori non vedenti, ipovedenti e vedenti chiamati a raccontare dei propri dispositivi sensoriali.

Con gli attori non vedenti, ipovedenti e vedenti della formazione artistica Orbitateatro.

Regia: Martina Palmieri – Get
Parole: Martina Palmieri e le attrici e gli attori di Get – Orbitateatro
Camera: Marilena Lodi – Get
Mixer video: Francesco Burlando
Visual Lab attrezzatura video

Prenotazione obbligatoria: info@gruppoelettrogeno.org

Una produzione: Gruppo ElettrogenoMuseo Tolomeo – Museomix Bologna, Istituto dei ciechi F. Cavazza ONLUS di Bologna, Unione Italiana dei ciechi e degli ipovedenti, Sezione provinciale di Bologna.

Quattro repliche nei due giorni del weekend di IT.A.CÀ in Velostazione (27-28 maggio)

––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––

19.00
ROBEMISTE: 4 dj e 4 diversi punti di vista sui suoni da tutto il mondo per ballare senza diferenze!  

I  ritmi più caldi con suoni da ogni angolo del mondo! Come? Con ben 4 dj ad animare la consolle! In campo: La Funky e Mescla ritmi per genti libere per ballare a modo proprio, mischiarsi e socializzare. Ingresso libero.

A cura di Velostazione Dynamo 

Scarica il programma della 2 giorni completo > Handyamo Programma

Dettagli

Inizio:
27 Maggio 2017 alle 13:00
Fine:
28 Maggio 2017 alle 01:00
Categorie Evento:
,
Tag Evento:
, , , , , , , ,

Organizzatori

Fondazione Silvia Rinaldi
La Skarrozzata
Ottobock
Dynamo la Velostazione di Bologna

Luogo

Velostazione Dynamo
via Indipendenza 71/Z
Bologna, 40121 Italia
+ Google Maps
Telefono:
051 1990 0462
Sito web:
https://dynamo.bo.it

Dettagli

Inizio:
27 Maggio 2017 alle 13:00
Fine:
28 Maggio 2017 alle 01:00
Categorie Evento:
,
Tag Evento:
, , , , , , , ,

Organizzatori

Fondazione Silvia Rinaldi
La Skarrozzata
Ottobock
Dynamo la Velostazione di Bologna

Luogo

Velostazione Dynamo
via Indipendenza 71/Z
Bologna, 40121 Italia
+ Google Maps
Telefono:
051 1990 0462
Sito web:
https://dynamo.bo.it