Daunia avventura: un progetto per creare percorsi turistici sostenibili in provincia di Foggia

Cari amici viaggiatori e amiche viaggiatrici

oggi nel nostro blog ritorniamo sui Monti Dauni, dove si è appena conclusa la 1°edizione di IT.A.CÀ Monti Dauni per continuare a parlavi di questa bellissima terra montuosa della Puglia. 

Camminare attraverso il paesaggio montuoso, in perfetta armonia con l’ambiente, come gli elfi nei romanzi di Tolkien, o cimentarsi in un percorso ad ostacoli come Indiana Jones. Per grandi e piccini sui Monti Dauni tutto ciò è possibile con Daunia Avventura, il progetto che si occupa di creare percorsi turistici tematici sostenibili per  promuovere la conoscenza e la tutela delle risorse naturali, storiche, culturali presenti nel territorio del Lago Pescara, in provincia di Foggia.

Lago Pescara – provincia di Foggia

Daunia Avventura è organizzata da un team di esperti e specializzati, diretti da Mario De Angelis che oggi risponde all’intervista per il nostro blog.

Come svolge Daunia Avventura la sua attività di promozione e tutela delle risorse naturali, storiche, culturali dei Monti Dauni? Come si caratterizza la sua natura di progetto spin-off della Ecol Forest?  

Daunia Avventura è un brand nato dalla Soc. Coop. Ecol Forest.  La Ecol Forest da anni è impegnata non solo come impresa nel settore  Agro- Forestale attraverso la progettazione e realizzazione di opere che vanno dalla classica ingegneria naturalistica alla riqualificazione ambientale delle aree forestali pubbliche e private, ma soprattutto nella promozione del territorio in chiave multifunzionale e sostenibile. 

Daunia Avventura promuove le numerose attrattive del territorio dei Monti Dauni attraverso un turismo lento, fatto di conoscenza e di uomini che vivono questi territori,  mediante un tour ricco di emozioni e di esperienze, immersi nella natura incontaminata.  Il Daunia Avventura offre diversi  pacchetti in relazione al tipo di ospite (famiglie, gruppi di ragazzi, scuole, parrocchie, scout, ecc.) propone non solo attività ludico/sportive ma soprattutto didattiche all’interno del proprio “Bosco Didattico “   e proprio quest’ultima è l’attività che permette di trasmettere la cura, la conoscenza e la tutela delle matrici ambientali.  Un patto di resilienza che tiene conto della biodiversità da tutelare.

“Il bosco è il luogo in cui imparare a divertirsi: non esistono barriere e pregiudizi, ma soltanto tante possibilità di espressione”: nell’ambito della comunicazione alle scuole, come si svolgono le attività del Bosco Didattico e che obiettivi perseguono?  

Il bosco è per definizione un area senza barriere architettoniche dove poter  liberarsi dallo stress e dalle negatività che si accumulano nella vita, soprattutto in un momento storico come il nostro in cui viviamo, spesso bombardati dalle notizie brevi  e confuse che ci arrivano sugli smartphone attraverso una notifica. In particolare l’area naturalistica SIC BOSCO FAETO-MONTE CORNACCHIA, è un luogo incontaminato in cui si mette a nudo i pregiudizi e il malessere giornaliero attraverso una serie di attività naturalistiche.

Panorama dal Monte Cornacchia

Si pensi al trekking, salire su fino a Monte Cornacchia, il tetto della Puglia e ammirare dall’alto il paesaggio, aumenta il benessere e lo stato d’animo interno in ognuno di noi oppure mettersi alla prova nell’affrontare gli ostacoli dei Percorsi Acrobatici rendono gli utenti soddisfatti superando così i propri timori e le proprie paure.

Questo ultimo concetto per noi è fondamentale, perché è il messaggio che diamo ai numerosi docenti e genitori che accompagnano i propri alunni e figli nel nostro parco, non permettendo  che  i pregiudizi, i timori e le debolezze che possono emergere in contesti scolastici o extra-scolastici prevalgano, perchè a 8 metri di altezza agganciati ad una corda  ci si dimentica delle negatività.

Una attenzione che si sta promuovendo è la didattica, attraverso azioni semplici come quello dei laboratori manuali. Cercare una pigna e colorarla, non è solo un momento di divertimento e gioco ma è anche una attività di educazione ambientale, nel rispetto della natura e dei territori di cui saranno artefici e promotori.

Che cos’è il Parco Avventura?  

La Società Cooperativa Ecol Forest attraverso il brand “DAUNIA AVVENTURA” è  aperto a tutti gli enti interessati e volto ad accrescere la conoscenza e la tutela delle risorse forestali con la consapevolezza della qualità ambientale, storica e culturale del territorio della Daunia. 

La Società offre la possibilità di mettersi alla prova sui percorsi sospesi con diversi livelli di difficoltà, in completa sicurezza e con attrezzatura fornita dal Parco Avventura. La struttura del nostro Parco Avventura si compone di oltre 50 atelier con elevati standard di sicurezza. Il parco viene sottoposto a revisione con cadenza annuale e nel rispetto delle certificazioni UNI EN 15567-1 e UNI EN 15567-2. 

La Società offre anche la possibilità di vivere esperienze sportive, didattiche e culturali presso uno scenario unico, emozionante ed immerso nel verde dell’area naturalistica Lago Pescara, alle pendici di Monte Cornacchia (1152 msl m),a 4 Km dal Comune di Biccari (FG). 

È possibile avventurarsi nei sentieri naturalistici attrezzati, accompagnati da guide esperte, alla scoperta del SIC Bosco Faeto Monte Cornacchia, uno dei patrimoni naturalistici più interessanti del territorio. 

Presso il Parco Naturalistico Lago Pescara, è possibile imparare il tiro con l’arco (con campo omologato dal CONI), sperimentando un percorso con diversi livelli di difficoltà all’interno del bosco o provare a cimentarsi nell’orienteering. 

Inoltre l’area è riconosciuta dalla L.R. n. 40 del 10/12/2012 – Bosco Didattico – un’aula a cielo aperta immersa nel verde dove vengono promossi laboratori didattico-naturalistici e manuali. Le proposte dei nostri laboratori sono varie e articolate in base al target di età del partecipante (Bird&Butterfly watching, Creando con la Natura, Mary Poppins e le favole nel Bosco, ecc.). 

L’esperienza del parco “Daunia Avventura” ha un elevato valore sportivo, didattico ed educativo, in quanto coinvolge la sfera motoria e migliora le prestazioni fisiche, stimola la concentrazione e il coordinamento motorio, poiché la condivisione delle emozioni migliora l’affiatamento e la fiducia reciproca tra i componenti di un team. 

Parco Avventura

Il Parco Avventura propone percorsi adatti ad ogni età, stimolando le capacità motorie, l’equilibrio, il coraggio e la logica, sempre sotto la supervisione attenta di operatori esperti.

Cosa accade quando Daunia Avventura accosta l’attività musicale umana alla natura, nell’ambito del Concerto nel Bosco?  

Si crea un’atmosfera magica, i suoni degli strumenti fanno vibrare le foglie e si mescolano con il fruscio del vento e il canto degli uccelli, quasi a formare un’armonia mai composta ma soprattutto unica all’ascolto.

Ci può raccontare che collaborazione c’è tra Daunia Avventura e “IT.A.CÀ” – Migranti e Viaggiatori: Festival del Turismo Responsabile”, soprattutto nell’ambito della recente X edizione?  

Nuovi orizzonti, temi attuali, idee innovative e soprattutto tanto entusiasmo. Sono stati questi i principali ingredienti della tappa sui Monti Dauni di IT.A.CÀ , il festival del turismo responsabile che ha caratterizzato l’intero fine settimana a Biccari. L’amministrazione comunale è riuscita a mettere insieme le eccellenze del territorio, creando momenti di confronto e di progettualità. Itacà ha portato a Biccari tanta gente, professionisti ed esperti di marketing territoriale che hanno per l’ennesima volta ribadito che il futuro dell’Italia è nei piccoli comuni, nei borghi autentici, come a Biccari che in questo momento è forse la località che più di tutte continua a credere nello sviluppo socio-economico dei Monti Dauni.

Quindi non resta che augurarvi come sempre buon viaggio 😉

Blog IT.A.CÀ
Arianna Piazzi 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *