Dal 30 maggio al 5 giugno 2016 Parma è slow | In viaggio con IT.A.CÀ

IT.A.CÀ Parma
30 maggio | 5 giugno 2016

Una settimana dedicata al viaggio lento e alla scoperta di angoli meno noti di Parma

parma

Arriva IT.A.CÀ Parma dal 30 maggio al 5 giugno 2016 grazie alla collaborazione con Ecobnb – portale internazionale che si occupa di strutture ricettive e sostenibili insieme a una rete locale formata da associazioni, istituzioni, operatori turistici e parchi naturali.

In cammino con gli asini dall’appennino al mare, o in fattoria tra bagni di gong e laboratori artistici: ecco Parma come non l’avevate mai vista.

Torrechiara_Hellis ReverberiPensi a Parma e ti vengono in mente ottimi cibi, teatro e arte. Si, Parma è la città della musica, da Giuseppe Verdi a Niccolò Paganini, uno scrigno d’arte, dal Correggio al Parmigianino, ma soprattutto la terra del buon cibo conosciuto in tutto il mondo, dal Parmiggiano Reggiano al famoso Prosciutto. Ma Parma è soprattutto una città da vivere lentamente, da esplorare su due ruote, e da scoprire in modo slow.

É quello che faremo dal 30 maggio al 5 giugno in occasione di IT.A.CÀ, il primo festival in Italia che si occupa di turismo responsabile presente in diverse città dell’Emilia Romagna e non solo alla sua VIII edizione. Una settimana dedicata al viaggio lento e alla scoperta di angoli meno noti di Parma.

Si cammina dai piccoli borghi dell’Appennino fino al mare della Liguria accompagnati da tre simpatici asinelli, scoprendo paesaggi mozzafiato del nostro Appennino – In cammino dall’Appennino al mare.

Si pedala dalla città al bellissimo castello di Torrechiara, scoprendo il mercato agricolo del contado, le leggende del castello rinascimentale, per poi fermarsi in una fattoria biologica per un assaggio di parmigiano accompagnato dai Bagni di Gong.

Parma_bicicletta_Simone Zucchelli

*Foto di Simone Zucchelli

Si scoprono le virtù antiche delle spezie visitando la storica spezieria di San Giovanni, nel cuore di Parma. O ancora si pedala nella notte nelle strade di Parma, assaporando la libertà di pedalare in una città a misura di bicicletta.riserva GHIrardi orchide foto GuidoSardella

Si parte con tutta la famiglia, bimbi compresi, alla scoperta delle fattorie a pochi chilometri dalla città, dove scoprire la natura e la biodiversità, giocare con l’acqua, si impara come fare un orto biologico e molto altro!

O ancora, ci si ferma in una piccola libreria della città per parlare di cambiamento climatico e di viaggi alla scoperta dell’agricoltura sostenibile.

Si scoprono i Parchi Naturali che circondano la città, come quelli dei Boschi di Carrega, in sella alla mountain bike, o le botteghe artigiane di Felegara in bicicletta.

IT.A.CÀ Parma mette insieme tutto questo, per vivere la città e il suo territorio con uno sguardo nuovo, di meraviglia, per scoprire Parma come non l’abbiamo mai vista.

Perché, come disse Marcel Prous: “Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre ma nell’avere nuovi occhi”.

Il casinetto dei Boschi di Carrega Foto Archivio Parchi del Ducato

Il festival per questa edizione 2016 inizia a Rimini dal 18 al 22 maggio, Bologna dal 23 al 29 maggio, Ferrara 30 e 31 maggio, Reggio Emilia dal 10 all’11 giugno e Trento dal 3 al 9 ottobre.
Per il programma viaggiate su www.festivalitaca.net.

…. e ricordate che IT.A.CÀ vi invita ad intraprendere il viaggio in maniera responsabile, partendo da casa e arrivando a casa, una qualsiasi casa, una qualsiasi Itaca da raggiungere dove più che la meta conta il percorso e il modo in cui ci si mette in cammino!

Sonia Bregoli
Responsabile comunicazione IT.A.CÀ
io 3

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *