Scoprire una Rimini diversa dai soliti stereotipi della riviera romagnola > 1 – 3 giugno 2014

Il “ponte” del 2 giugno può essere l’occasione per scoprire una Rimini “diversa” dai soliti stereotipi che dipingono la riviera romagnola. Mettetevi in cammino con IT.A.CÀ per vivere l’emozione del viaggio, in modo responsabile, tra reading musicali e teatrali, escursioni storico culturali a piedi, in barca e nelle grotte di Onferno.

Si inzia domenica 1° giugno 2014 esplorando i sentieri naturali e culturali della Valconca in collaborazione con il festival A passo d’Uomo. Il percorso che vi proponiamo si snoda da Mondaino a San Tiador, con partenza alle ore 9 del mattino. Una camminata da questo piccolo borgo immerso nelle colline della valle del fiume Conca, tra Romagna e Marche, fino alle selve del Rio Montepietrino, nel cuore del paesaggio protetto del Conca.

ITACA'_Blog Rimini

Sempre domenica 1° giugno 2014, ma in serata (h 21.00) ci ritroviamo a Rimini, all’Arco d’Augusto, uno dei principali simboli della città fin dal Medioevo, segnando l’ingresso alla città per chi proviene dalla Flaminia (l’antica via che collegava Roma a Rimini, tracciata dal console Flaminio nel 220 a.C.).

Officine Incanto, in collaborazione con la CGIL di Rimini, ci proporranno “La banalità del mare. Il lavoro in riviera dalle discoteche all’Ottocento”, un reading musicale e teatrale per ricordarci che “inizia l’estate della riviera e sul palcoscenico salgono le discoteche, i corteggiamenti ed i sorrisi permanenti. Ma è tardi per saltare, correre scivolare tra le vite sfruttate di lavoratori ignorati. Allora possiamo solo fare dei passi, piccoli e accompagnati dalla musica, passi pericolosi come quelli di un funambolo per queste strade costruite appositamente per nascondere quel semplice e banale bisogno di soldi”. Per info spettacolo scrivere a officineincanto@libero.it.

ITACA'_Blog Rimini

Lunedì 2 giugno ci attende un’emozionante escursione lungo “i sentieri della memoria”; un suggestivo itinerario tra Gemmano e Onferno, dentro la cornice della riserva naturale, per ricordare come in questi luoghi, 70 anni fa, durante la seconda guerra mondiale, l’intera zona si trovasse sotto i bombardamenti. Perché qui passava il Fronte.

Da Gemmano, con ritrovo alle ore 8,30 al parcheggio di via Don Mariotti, l’itinerario prevede una prima tappa con, tra l’altro, la visita al rifugio di guerra situato nel centro storico, lungo il sentiero della Linea Gotica, incontrando i testimoni sopravvissuti e l’escursione alla Croce di Monte Gardo. Ci trasferiremo poi a Zollara per visitare il rifugio di guerra delle Lamacce e l’antico mulino a pietra.

Ad Onferno visiteremo le grotte dall’alto e al Museo potremo assistere alla proiezione del video “Rosso: il fronte”, realizzato nell’ambito del laboratorio delle memorie al femminile negli anni 2005/2006 da Silvana Cerruti, che ci accompagnerà, nel corso di tutto l’itinerario, in questa visita guidata nei luoghi della storia in un ambiente incontaminato.

ITACA'_Blog Rimini2

Verso le ore 13 ci ristoreremo alla Locanda di Onferno gustando un menù dedicato con prodotti provenienti da aziende agricole locali (è gradita la prenotazione: 0541.984846 oppure 329.5355805). La locanda offre anche la possibilità di pernottamento. Nel pomeriggio sarà inoltre possibile fare il Giro delle erbe nella Riserva naturale di Onferno e visitare le medesime Grotte di Onferno (all’interno).

Programma RIMINI • IT.A.CA 2014
Flyer evento da scaricare —> IT.A.CA – RIMINI 2 GIUGNO 2014

Martedì 3 giugno, infine, potremo rivivere la vita marinara degli antichi Romani sulla rotta della pietra d’Istria, festeggiando i 2.000 anni del Ponte di Augusto e Tiberio con l’iniziativa “Dal mito al mitilus. 2.000 anni di storia: tra terra e mare” avrà inizio alle ore 17.00 presso piazza Pascoli a Rimini per “entrare nel mito” (a disposizione ci sarà una navetta). Si arriverà al ponte di Augusto e Tiberio e, poi, dal porto di Rimini (ore 18.30) avrà inizio il viaggio per mare sull’antica rotta romana. Rivivremo così l’antica vita marinara e al nostro rientro al porto, con una navetta, si raggiungerà il ristobar SUNRISE BAGNO 60 di Rimini, dove alle ore 21 inizierà una degustazione tipica secondo l’antica tradizione marinara in collaborazione con CESCOT Rimini.

ITACA'_Blog Rimini5

Quindi non resta che augurarvi buon viaggio in questa Rimini e dintorni diversa dai soliti stereotipi della riviera romagnola! Un’altra Rimini è possibile scoprirla e fatelo con IT.A.CÀ…

Blog IT.A.CÀ
Florinda Rinaldini
Sonia Bregoli

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *