5 cose da fare per un Natale più eco sostenibile

*Foto FB di ZOO

Ma è davvero Natale?!

Questo pensavo quando tornavo dalla spiaggia, con ancora la sabbia e il sale sulla pelle e “White Christmas” che si diffondeva nell’aria calda di Los Angeles. Già a metà ottobre i negozi di una delle metropoli più ad ovest e più frenetiche degli Stati Uniti scintillavano di alberelli di natale, palline colorate, regali e fiocchi di ogni genere.. Ma era come se, a parte questa forte ondata consumistica, l’atmosfera vera del Natale, quella magica dei primi fiocchi di neve e dei profumi di cannella, non arrivasse mai…

Quest’anno sono di nuovo in Italia. Qui l’atmosfera natalizia, quella radicata del cuore dei luoghi e nella storia delle persone che li abitano è più facile da trovare. Basta evitare le luci dei centri commerciali e perdersi tra i profumi speziati di un mercatino natalizio, seguendo le vie tortuose di un antico borgo di montagna. Non la neve artificiale di “Legoland” (parco tematico californiano che per tutto il mese di dicembre propone feste sulla neve per i bambini!) ma la neve vera, quella soffice, che scricchiola sotto i piedi, e che trasforma magicamente i paesaggi dei nostri Appennini durante l’inverno. Non le luci della city losangelina ma quelle che trasformano le nostre città in piccole opere d’arte… o le miriadi di decorazioni fatte in casa, riciclando e reinventando gli addobbi dei nostri alberi di Natale.

*Ghiaccio – Foto di Emil Erlandsson

Ecco la lista delle 5 cose da fare per entrare nel vivo dell’atmosfera natalizia in modo eco sostenibile:

1) Passeggiare per i mercatini di Natale, acquistando a km zero

I mercatini di Natale hanno un a lunga storia. Pensate che il primo si svolse a Dresda nel 1.400, in un’epoca in cui gli acquisti non si facevano nei supermercati e si attendevano eventi organizzati in ricorrenze annuali, come quello che precedeva il Natale. Passeggiare per i mercatini del nord est d’Italia, da Bolzano a Merano, da San Candido a Valsarentino, è un po’ come ritornare indietro nel tempo. Riscoprirete antiche ricette, dal vin brulè allo Zelten, oggetti fatti a mano, dalle decorazioni ai saponi naturali, artigianato locale e prodotti a km zero. Inoltre, molti di questi mercatini alpini stanno lavorando per diventare sempre più “green”, puntando sull’efficienza energetica del villaggio, sull’uso del legno in modo sostenibile, sulla raccolta differenziata e sulla scelta oculata dei prodotti locali in vendita. Se non l’avete mai fatto non vi rimane che visitarli e fare qui i vostri ultimi acquisti natalizi:

Mercatini di Natale: 5 motivi per non perderseli

*Portici di Merano, foto di SMG A Filz, via Flickr

2) Scoprire i borghi meno noti d’Italia tra i mercatini del centro e sud

Ma chi ha detto che i mercatini di Natale sono solo al nord? Anche il centro e il sud Italia sono ricchi di tradizioni, atmosfere e feste che vale la pena di scoprire, sopratutto in periodo natalizio. Sapevate che nel suggestivo borgo medievale di Candelara, vicino a Pesaro, esiste il primo mercatino natalizio in Italia dedicato alle candele, preparate con l’antico metodo della cera d’api? O che ad Avezzano, in provincia dell’Aquila, si festeggia con il cibo a km zero, le tradizioni locali e la cultura contadina? O che l’antico borgo arroccato di Vitorchiano, in provincia di Viterbo, tra i torrioni,i vicoletti nascosti e le stradine tortuose si illumina con le luci di un suggestivo mercatino, tutti i week-end fino alla Befana? Se la risposta è no, ecco alcune idee per scoprire i mercatini di Natale del centro e sud Italia:

Dal centro al sud i mercatini di Natale da scoprire

*Vitorchiano, foto di Thomas Alan, via flickr

3) Sulla neve, anche senza sci

Per lasciarsi incantare dai paesaggi innevati delle montagne non è necessario essere muniti di sci e skypass… a volte bastano un paio di ciaspole ai piedi e tanta voglia di camminare. I più pigri e romantici possono optare per alternative più comode, ma comunque a zero impatto ambientale, come la slitta trainata dai cani, o dai cavalli!

3 luoghi unici dove scivolare sulla neve trainati dai cavalli. Tutti in slitta! 

*In slitta sulla neve, via ViaggiVerdi

 4) Optare per un regalo eco sostenibile

Fare (o farsi) un regalo pensando anche all’ambiente non è così difficile ed è decisamente necessario. Le idee regalo con una vera marcia in più… una sana e benefica attenzione alla sostenibilità e alla cura dell’ambiente non mancano. Potrebbe essere un buon libro, dalla cucina vegetariana al viaggio a piedi, un panettone biologico, o, ancora meglio un week-end eco sostenibile. Ad esempio, avreste mai pensato di dormire in una romantica casa-rifugio di legno, accoccolata tra le braccia possenti di una frondosa quercia? O in un vero igloo di ghiaccio, dopo aver imparato voi stessi a costruirne uno?

I 5 regali eco che vorresti trovare sotto l’albero

*Dormire in un igloo

5) Creare il proprio albero di Natale riciclando

Quale albero di Natale scegliere per essere più eco sostenibili? Se le ricerche dicono che l’impatto di un albero di natale vero è del 60% inferiore a quello di un albero artificiale utilizzato per 6 anni, è anche vero che l’abete può soffrire e morire quando lo spostiamo dal suo habitat naturale all’interno della nostra casa. Allora perché non inventare un nostro personalissimo albero di Natale eco sostenibile, originale e low-cost, riciclando le cose che abbiamo a nostra disposizione? Dalle bottiglie ai tappi, dagli appendiabiti alle confezioni delle uova, dai libri alle scatole di carta … ecco tante idee per creare il vostro albero di Natale (e decorazioni) riciclando:

È tempo di Alberi di Natale: sostenibili, riciclabili e originali!

*Creare l’Albero di Natale riciclando

…e che sia un Natale eco-sostenibile per tutti/e viaggiatori e non solo!

Blog IT.A.CÀ
Silvia Ombellini
Viaggi Verdi – Parma

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


YODA APS
Via della Salita 31, 40138 – Bologna (BO)
info@gruppoyoda.orgwww.gruppoyoda.org
C.F. 91161380372 – P. IVA 03267091209

Privacy Policy

Prodotto originale frutto delle menti felici e creative di Happy Minds Agency