I vincitori del Premio: Talenti Italiani del Turismo 2013

É stato IT.A.CÀ migranti e viaggiatori: Festival del Turismo Responsabile ad ospitare venerdì 31 maggio 2013 a Bologna la premiazione del Talento Italiano del Turismo 2013.

Nel corso dell’assemblea dell’Associazione Italiana Turismo Responsabile (A.I.T.R), sono stati infatti premiati i vincitori di questa edizione: Alberto di Legge (FR) e Francesca Gavazzi (TO), mentre Giancarla Trizio (BA) si è aggiudicata il Premio Vivilitalia per il miglior progetto di turismo sostenibile. Menzioni di merito ad altre otto idee, provenienti da ogni angolo d’Italia.

Vincitore Categoria Under 30 - Alberto Di Legge (FR), progetto: "Con il cuore e con le gambe, alla scoperta della Ciociaria"

Complimenti anche a Francesco Garofalo (MT) e Serena Felicetti (TN), i cui progetti sono stati i più votati sul web, aggiudicandosi un ingresso gratuito a BTO borsa turismo on line.

La location prescelta quest’anno è stata tanto più importante perché i vincitori hanno potuto presentare le loro idee alle decine di soci AITR presenti: tour operator e grandi organizzazioni come WWF, Legambiente, ARCI.

Vincitrice Categoria Over 30 - Gavazzi Francesca (TO), progetto: "P-assaggio a Nord Ovest: un itinerario a la càrte"

Dopo la premiazione si è tenuto un workshop che ha consentito da subito agli startupper di confrontarsi con chi nel turismo lavora da tempo, per trasformare da subito le idee in occasioni per fare business e generare reddito.

Questa terza edizione del Premio è un importante traguardo che consente un bilancio dell’iniziativa: oltre 120 idee di impresa valutate, presentate prevalentemente da donne (il 62%) e da giovani (70%). Questi risultati incoraggianti hanno spinto a fare un salto in avanti: dare un valore economico alle nuove idee di turismo responsabile diventerà l’obiettivo primario del Premio Talento Italiano per il 2014, in modo da far nascere, soprattutto tra i giovani, il desiderio di creare micro-imprese di successo.

Menzione Speciale - Ilaria Baldan (VE), progetto: "Sosta alla quercia"

“Le start up non possono essere solo legate alle nuove tecnologie, indispensabili ma non sufficienti: devono diventare generatori di nuove idee di turismo responsabile in Italia, che ce n’è tanto bisogno” ha affermato Diego Albanese, direttore tecnico del Portale Talentiitaliani.it, incubatore del premio.

I promotori del premio AITR, LUISS e SL&A colgono l’occasione per ringraziare: Sebastiano Venneri (Presidente di Vivilitalia), e quanti hanno concesso il loro patrocinio: Vasco Errani (Presidente della Regione Emilia Romanga), Graziano Delrio (Presidente ANCI), Giampiero Sammuri (Presidente Federparchi), e BTO – sempre più partner strategico.

Menzione Speciale - Luca Guerrieri (RG), progetto "La storia nella cucina"

Blog Redazione IT.A.CÀ
Francesco Marmo 

3 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ASSOCIAZIONE YODA
Via Pietralata 73, 40122 – Bologna (BO)
info@gruppoyoda.orgwww.gruppoyoda.org
C.F. 91161380372 – P. IVA 03267091209

Privacy Policy

Prodotto originale frutto delle menti felici e creative di Happy Minds Agency