Interview Albert Salman | Green Destinations President

Oggi per il nostro blog Maria Laura Gasparini* ha intervistato Albert Salman, Presidente di Green Destinations, organizzazione che sarà presente nell’edizione riminese del festival per parlare di turismo sostenibile durante il convegno internazionale e la riunione di Networking del 22 settembre presso l’Università di Bologna – Campus di Rimini.

Albert Salman, Green Destinations President

> Can you tell us a bit about Green Destinations? And the activities the organization carries out?

Green Destinations is a non-profit organisation for sustainable tourism, leading a global Partnership of expert organisations, companies, and academic institutions. Together with our partners and through Country Representatives, we lead the “Green Destinations Community” of destinations, destinations ambassadors and stakeholders.

We developed an affordable Sustainability Assessment, Awards and Certification programme that is easy to use for small and larger destinations. It works through an online platform, based upon the GSTC-Recognised Green Destinations Standard. This helps destinations to improve sustainability management and performance.

> Che cos’è il “Green Destinations”? E le attività svolte dall’organizzazione?

Green Destinations è un’organizzazione senza scopo di lucro per il turismo sostenibile, che porta un partenariato globale di organizzazioni esperte, aziende e istituzioni accademiche. Insieme ai nostri partner e attraverso i rappresentanti del Paese, conduciamo la “Green Destinations Community” di destinazioni, ambasciatori di destinazioni e stakeholder.

Abbiamo sviluppato un programma di valutazione di sostenibilità, riconoscimenti e certificazione a prezzi accessibili che è facile da usare per destinazioni piccole e grandi. Funziona attraverso una piattaforma online, basata sul Green Destinations Standard, roconosciuto dal GSTC (Global Sustainable Tourism Council). Questo aiuta le destinazioni a migliorare la gestione della sostenibilità e le prestazioni.

–––––––––––––––––––––––

> 2017 has been declared by the UN as the International Year of Sustainable Tourism for Development. And IT.A.CÀ Festival is included in the list of events taking place this year. What do you think about the achievements of this celebration so far? And the implications for the future of Sustainable Tourism?

It is nice to see so many events linking to this International Year. 

Green Destinations has taken two important initiatives in connection to the Year’s theme. 

We started the Green Destinations Ambassadors initiative with the aim to create a global community of people all promoting sustainable tourism destinations. We encourage the development of country based communities, so we hope that many people at the IT.A.CÀ Festival will join the Italian green destinations ambassador’s community. 

The Sustainability Makers: the first forty Green Destinations Ambassadors were inaugurated at Global GD Day 2016. Now, more than 250 have been recognised.

Secondly, we have connected the criteria of our Green Destinations Standard with the UN Sustainable Development Goals (SDGs), and we can assist destinations in how to make current tourism more sustainable, but also to develop new sustainable tourism approaches as a way to advance the SDGs. As far as we know, this is the only ground breaking new initiative making the theme of the International Year “Sustainable Tourism for Development”, truly operational for every destination in the world. More about this at the conference!

> Il 2017 è stato dichiarato dall’ONU come l’Anno internazionale del turismo sostenibile per lo sviluppo. E IT.A.CÀ Festival è incluso nell’elenco degli eventi che si svolgono quest’anno. Cosa pensi dei successi di questa celebrazione finora? E le implicazioni per il futuro del turismo sostenibile?

È bello vedere tanti eventi che si collegano a questo Anno Internazionale.
Green Destinations ha preso due importanti iniziative in relazione al tema dell’anno.
Abbiamo iniziato l’iniziativa Green Destinations Ambassadors con l’obiettivo di creare una comunità globale di persone che promuovano destinazioni turistiche sostenibili. Noi incoraggiamo lo sviluppo di comunità basate su ogni paese, quindi speriamo che molte persone al Festival ITACA si uniscano alla comunità degli ambasciatori delle destinazioni verdi italiane.

In secondo luogo, abbiamo collegato i criteri del nostro Green Destination Standard con gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite (SDG) e possiamo aiutare le destinazioni in come rendere il turismo attuale più sostenibile, ma anche sviluppare nuovi approcci turistici sostenibili come modo per raggiungere gli obiettivi. Per quanto ne sappiamo, questa è l’unica iniziativa di questo tipo che rende il tema dell’anno internazionale “Turismo sostenibile per lo sviluppo”, veramente operativo per ogni destinazione nel mondo. Maggiori informazioni su questo nella conferenza!

––––––––––––––––––––––––––

> What about the initiative of celebrating a Global Green Destinations Day?

The aim of the Green Destinations Days is to create annual platforms for destinations, stakeholders and experts to meet and to discuss the future of tourism. The first Global GD Day 2016 in Ljubljana (Slovenia) was an enormous success, bringing together 350 people from 36 countries, making it the largest meeting of sustainable destinations ever in the world. 

Now we are preparing the second Global GD Day as part of GREENFEST, the largest public event for sustainability in Portugal, 28-30 September 2017.

> Che dire dell’iniziativa di celebrare il Global Green Destinations Day?

L’obiettivo delle Green Destinations Days è quello di creare piattaforme annuali per destinazioni, stakeholders e esperti per incontrarsi e discutere sul futuro del turismo. Il primo Global Green Desinations Day 2016 a Lubiana (Slovenia) è stato un enorme successo che riunisce 350 persone provenienti da 36 paesi, rendendolo la più grande riunione di destinazioni sostenibili mai al mondo.

Ora stiamo preparando il secondo Global GD Day come parte di GREENFEST, il più grande evento pubblico per la sostenibilità in Portogallo, dal 28 al 30 settembre 2017.

–––––––––––––––––––––

> This year for the first time, an international event will take place inside IT.A.CÀ and it will be the first Green Destinations Day in Italy. What are your expectations for this event? Both for the Conference and the networking meeting.

Italy may well be the country with the largest history in responsible tourism, and there are so many initiatives in this field. We hope that the Italian GD Day Conference will provide opportunities to learn what is going on in and around Italy, and what are remaining concerns and challenges. 

For the networking meeting, we are very modest in our ambitions, but maybe we can help in building a bridge between Italian initiatives and the global sustainable tourism community; and maybe the concept of an Italian green destinations ambassadors network is useful to connect several existing networks. So we are really happy that the ITACA Festival enables us to connect with so many Italian tourism experts, with such a long experience. 

> Quest’anno, per la prima volta, si terrà un evento internazionale all’interno di IT.A.CÀ e sarà il primo Green Destinations Day in Italia. Quali sono le sue aspettative per questo evento? Sia per il Convegno che per la riunione di networking.

L’Italia potrebbe essere il Paese con la più grande storia del turismo responsabile e ci sono tante iniziative in questo campo. Speriamo che il convegno fornisca l’opportunità per conoscere cosa sta succedendo in Italia e in tutto il mondo, e quali sono le preoccupazioni e le sfide che restano.

Per la riunione di networking, siamo molto modesti nelle nostre ambizioni, ma forse possiamo contribuire a costruire un ponte tra le iniziative italiane e la comunità turistica globale sostenibile; E forse il concetto di una rete di ambasciatori di destinazioni verdi italiane è utile per collegare diverse reti esistenti. Siamo veramente felici che il Festival IT.A.CÀ ci permette di connettersi con tanti esperti del turismo italiano, con una lunga esperienza.

-––––––––––––––––––––––––––––––––––

> Who can participate in the networking meeting and what can participants expect from this event? What are the expected outcomes of the meeting?

Everybody interested in responsible tourism from a strategic point of view is welcome: people from NGOs, destinations, businesses, academics and students. 

The two new Italian 2017 Top 100 Award winners will share some of their experience and their need for support. 

The Sustainability Winners, representing the Sustainable Destinations Top 100, on the podium at the Global GD Day Gala 2016.

Italian Green Destinations Ambassadors, tourism sector operators and representatives of destinations are invited to present their ambitions. The main question to the Italian participants will be to express their opinion on how destinations can be better supported by other networks. 

People who would like to become active will be invited to join the GD Ambassadors Community and help strengthen the Italian networking for sustainable tourism.

> Chi può partecipare alla riunione di networking e cosa possono aspettarsi i partecipanti da questo evento? Quali sono i risultati attesi della riunione?

Tutti coloro che sono interessati al turismo responsabile da un punto di vista strategico sono i benvenuti: persone provenienti da ONG, destinazioni, imprese, università e studenti.

Le due nuove destinazioni italiane che fanno parte della Top 100 2017 Competition condivideranno alcune delle loro esperienze e la loro necessità di sostegno.

Ambasciatori italiani di Green Destinations, operatori del turismo e rappresentanti delle destinazioni sono invitati a presentare le loro ambizioni. La domanda principale ai partecipanti italiani sarà quella di esprimere il loro parere su come le destinazioni possano essere meglio sostenute da altre reti.

Le persone che vorrebbero diventare attive saranno invitate a partecipare alla Comunità degli Ambasciatori Green Destinations e contribuire a rafforzare la rete italiana per il turismo sostenibile.

–––––––––––––––––––––––––––––––––––

> Finally, which message would you give to young people in Italy interested in pursuing a career in sustainable tourism?

To the entrepreneurs I would say: with a constantly growing tourism market globally, there is room for new businesses, especially in the field of services making use of social networks, social media and IT. 

To the strategists and planners, I would say: there are thousands of Italian destinations, businesses and services that must become more sustainable to keep Italy competitive.

Some of today’s biggest challenges in sustainable tourism are how to reduce mass tourism nuisance, negative economic impacts of Airbnb, the parasitic and polluting impacts of cruise tourism, and greenwashing. If we don’t act, tourism will become a nightmare for many, as it already is in an increasing number of places.

Tomorrow’s tourism must be a lot more responsible, not because consumers choose it, but because they expect and demand it. If they don’t find it, they will leave critical reviews, and not come back.

> Infine, quale messaggio vorresti dare ai giovani italiani interessati a perseguire una carriera nel turismo sostenibile?

Dovrei dire agli imprenditori: con un mercato del turismo in continua crescita nel mondo, c’è spazio per nuove imprese, specialmente nel settore dei servizi che utilizzano reti sociali, social media e IT.

A strateghi e progettisti, direi: ci sono migliaia di destinazioni, aziende e servizi italiani che devono diventare più sostenibili per mantenere l’Italia competitiva.

Alcune delle sfide più grandi di oggi nel turismo sostenibile sono come ridurre i turbamenti del turismo di massa, gli impatti economici negativi di Airbnb, gli impatti parassitari e inquinanti del turismo di crociera e il greewashing. Se non agiremo, il turismo diventerà un incubo per molti, come è già in un numero crescente di posti.

Il turismo di domani deve essere molto più responsabile, non perché i consumatori lo scelgono, ma perché si aspettano e lo richiedono. Se non lo trovano, lasceranno recensioni critiche e non torneranno.

Ringraziamo Albert Salman per la sua partecipazione a questa intervista, buon viaggio come sempre 🙂

Blog IT.A.CÀ
Maria Laura Gasparini 
Tirocinante presso Green Destinations,
studentessa della LM in Economia del Turismo e Management,
curatrice degli eventi internazionali di IT.A.CÀ Rimini 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *